English

People’s Poker: €10 gratis solo con noi

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 05-12-2011 | 0 Comments

peoplespoker2 Peoples Poker: €10 gratis solo con noi

AGLI APPASSIONATI DEI GIOCHI CASINO ONLINE, 1.200 EURO DI BONUS

Gioca a Poker gratis grazie ad un bonus di €10! Solo per il nostro sito e per i nostri utenti, il piu’ grande network di poker online, People’s Poker, poker room unica in Italia ad offrire pacchetti per le WSOP, ha voluto creare un codice bonus speciale da inserire al momento della registrazione per ottenere i 10 Euro assolutamente gratuiti, senza dovere eseguire alcun deposito.
Per ottenere il codice esclusivo, per cortesia segui le semplici indicazioni qui sotto:

• Vai sul sito di People’s Poker all’indirizzo: www.thejackpot.it
• Effettua la registrazione cliccando su “REGISTRATI” inserendo i tuoi dati. Lascia vuoto il campo ‘CODICE PRESENTATORE E PROMOZIONE’ e concludi la registrazione.
• Terminata l’operazione riceverai un’e-mail all’indirizzo che hai indicato nella registrazione: clicca il link di conferma.
• A questo punto effettua il login-in a People’s Poker (sempre da www.thejackpot.it) inserendo lo username e la password che hai scelto.
• Per ricevere i €10 gratis e senza primo deposito sarà sufficiente inserire i codici bonus nell’area ricarica veloce.

Invia una mail a pokercasinomania@gmail.com per ricevere i codici bonus e giocare gratis!
Se vuoi ricevere i codici immediatamente e per essere seguito fino all’accredito del bonus, puoi anche contattarci direttamente su Skype. Il nostro contatto su Skype e’ il seguente: pokercasinomania@gmail.com. Se disponibili su Skype quando tu sei in linea, saremo lieti di seguirti durante la registrazione e per assicurarti di ottenere immediatamente il generoso bonus dedicato esclusivamente ai nostri utenti.

People’s Poker e’ una poker room italiana certificata dal governo con 100% LEGALE CONCESSIONE AAMS N° 3471
N.B.: Questa e’ una promozione valida solo per i nuovi iscritti su People’s Poker.peoplespoker1 Peoples Poker: €10 gratis solo con noi

EPT Gran Final Madrid: due italiani in the money

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 05-11-2011 | 0 Comments


Il Day 3 dell’entusiasmante EPT Gran Final Madrid, ultima tappa del circuito European Poker Tour della stagione 2011, si e’ concluso con due italiani ancora in gioco e gia’ definitivamente “in the money”. Si tratta dei siciliani Litterio Pirrotta (nella foto) di Palermo ed Alessandro Limblici di Agrigento, che si aggiungono agli altri 22 players “sopravvissuti”. I due bravi siciliani continueranno a dare il meglio di se’ per portare nella loro bella isola il primo premio: un montepremi impressionante di 1.550.000 Euro.

Qui sotto i nomi dei 24 ancora in gioco ed i rispettivi stack:

1 Eugene Yanayt 2.374.000
2 Torsten Brinkmann 1.959.000
3 Simon Higgins 1.705.000
4 Juan Maceiras 1.308.000
5 Ivan Freitez 1.279.000
6 Pedro Pellicer 1.216.000
7 Domantas Klimciauskas 1.198.000
8 Gerardo Godinez 1.009.000
9 Ankush Mandavia 910,000
10 Andrey Danilyuk 806.000
11 Tamas Lendvai 787.000
12 Raemon Sluiter 703.000
13 Georges Yazbeck 692.000 -
14 Alex Gomes 655.000
15 Litterio Pirrotta 648.000
16 Alessandro Limblici 554.000
17 Jose Nadal 510.000
18 Victor Ramdin 489.000
19 Shiraz Soltaninassab 475.000
20 Hugo Lemaire 292.000
21 Thomas Pettersson 246.000
22 Dag Palovic 244.000
23 Ole Kristian Nergard 105.000
24 Andrew Li 104.000

Poker Generation: primo film sul poker

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 05-11-2011 | 0 Comments


Lo avevamo accennato alcuni mesi fa: nel corso del torneo live “Malta Poker Dream” sono state girate le prime scene del primo film dedicato al poker Texas Holdem tutto italiano. Quel progetto ora e’ una realta’ ed il titolo del film che uscira’ nelle sale di tutta Italia a partire dalla meta’ di giugno e’ “Poker Generation”. Parla della generazione del poker italiano, una massa di oltre quattro milioni di appassionati. Il mercato piu’ grande d’Europa. La trama del film riguarda l’avventura di due fratelli provenienti dalla provoncia siciliana, squattrinati, che debbono trovare i soldi per fare curare la piccola sorella afflitta da una grave malattia. E’ per questa ragione che si avvicinano al gioco poker e cominciano a scoprire tutti i segreti della loro versione preferita e piu’ praticata in Italia: il Texas Holdem. Vi saranno attori ed attrici di un certo livello come Lina Sastri e Piero Cardano e poi volti noti come le bellissime Francesca Fioretti e Melita Toniolo che di poker on line ne capiscono molto visto che sono anche promotrici di due importanti poker room italiane. Nel film vedrete anche alcuni big del poker Italia come Salvatore Bonavena e Maurizio Agrello. Il regista e’ l’esordiente Gianluca Mingotto a cui facciamo prima i complimenti per avere scommesso di fare un film sul poker, un fenomeno tanto importante nel nostro Paese, e poi gli facciamo un grandissimo in bocca al lupo.

Niall Smyth: una storia fantastica

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 05-11-2011 | 0 Comments


La storia di Niall Smyth, ventenne irlandese, e’ davvero straordinaria. Senza un euro in tasca fa una scommessa con un suo amico: “Dammi 20 euro – gli dice – e te li tramuto il 650.000 Euro”. L’amico gli da’ i 20 Euro per gioco. La prima cosa che Smyth fa e’ scommettere quei 20 Euro ai cavalli, punta tutto su “Ballabriggs” che correva nell’English Grand National. Il cavallo vince e Niall porta a casa 280 Euro. Un primo passo avanti, ma ancora lontanissimo dai 650.000 Euro. Cosa fareste voi appassionati di poker online con 280 Euro? Naturalmente partecipare ad un satellite che fa vincere un posto ad un grande torneo dal vivo. E’ proprio quello che ha fatto il giovane irlandese, speranzoso di partecipare all’Irish Poker Open, il torneo di poker live piu’ importante del suo paese a cui partecipano i migliori players provenienti da ogni parte del mondo. Il buy-in e’ di 3.500 Euro e lui non li ha. Usa i 280 Euro per partecipare ad un satellite online e, udite udite, lo vince, acquisendo un ticket per il torneo dal vivo. Niall si reca al Casino irlandese per l’Irish Poker Open: dovra’ vedersela con 615 partecipanti agguerriti per vincere il montepremi del primo classificato che e’ di 550.000 Euro. Quest’anno, pero’, c’e’ una grande novita’: lo sponsor del torneo aggiunge altri 100.000 Euro che verranno offerti al vincitore. Niall, cresciuto a pane e poker on line, si comporta benissimo e mano dopo mano, rilancio dopo rilancio, bluff dopo bluff, vede andare via tutti i giocatori, arrivando addirittura a giocare il tavolo finale. Gia’ questa sarebbe una vittoria fantastica per lui. Al final table se la deve vedere con Surinder Sunar, un poker pro di fama internazionale. Il ragazzo irlandese ha 8,8 milioni di chips, contro 3,4 del rivale. L’esperienza fa la differenza ed il professionista piano piano recupera il bilancio negativo fino alla hand decisiva, davvero molto emozionante. Sunar ha A-9 e non ci pensa su due volte: all-in. Niall ha Q-5. Cosa fa? Fa call, rischiando moltissimo.
Il flop e’ ottimo per Surinder: 10-3-3 con l’Asso che rimane avanti. La quarta carta è un 2. Niall sente gia’ la sconfitta…solo un piccolo miracolo puo’ salvarlo. Una bella donna on un cinque. Ecco il river…l’ultima carta…e’ un…e’ un cinque!!! Sembra una storia da film hollywoodiano, ma e’ andata proprio cosi’. Niall Smyth (nella foto con l’assegno di 550.000 Euro a cui bisogna aggiungerne altri 100.000) vince 650.000 Euro, partendo da 20 Euro…e vincendo all’ultimo grazie ad un cinque. Incredibile. Forse questa e’ la storia legata al poker piu’ meravigliosa che abbiamo sentito fino ad oggi.

Absolute ed Ultimate licenziano poker pro

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 05-11-2011 | 0 Comments


Absolute Poker ed Ultimate Bet (UB), poker room in mano alla societa’ Blanca da sempre operanti negli Stati Uniti, come abbiamo visto sono state “uccise” dall’operazione FBI denominata “Black Friday”. In un primo momento si e’ parlato di bancarotta per la Blanca, ma adesso i manager stanno cercando in tutti i modo di riemergere, uscendo dal mercato degli Stati Uniti e concentrandosi su quelli esteri. Per fare questo i due siti poker stanno tagliando i costi in ogni modo possibile ed uno di questi consiste nel licenziare i suoi poker pro, che sono i seguenti undici: Joe Sebok, Prahlad Friedman, Eric “Basebaldy” Baldwin, Maria Ho, Brandon Cantu, Tiffany Michelle, Scott Ian, “Hollywood” Dave Stann, Adam “Roothlus” Levy, Bryan Devonshire e Trishelle Cannatella. Quindi, dopo il licenziamento del 90% della forza lavoro di Absolute Poker ed Ultimate Bet, adesso anche i poker pro sponsorizzati da queste poker room perdono il lavoro. Si tratta di operazioni che la Blanca sta facendo per stare a galla; prima, pero’, deve trovare un accordo con il governo degli Stati Uniti per rimborsare i soldi ancora presenti sui conti dei suoi milioni di giocatori americani.

Paris Hilton: “rinascita” grazie al poker online

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 05-09-2011 | 0 Comments


Ancora una volta Paris Hilton fa parlare di se’ in tutti i forum del mondo dedicati al poker on line. Questa volta la bella e sensualissima bionda americana (nella foto) che ha anche la fortuna di essere ultra-ricca perche’ ereditiera della celebre catena di hotel “Hilton” ha fatto una scommessa: se avesse perso giocando con degli amici a poker online si sarebbe sottoposta ad un’operazione chirurgica molto delicata per ritrovare la verginita’ perduta. In passato avevamo parlato di Paris perche’ in una giornata giocando a poker al Casino Las Vegas aveva perso oltre $200.000 ed una Bentley nuova di zecca. Che non sia proprio bravissima al tavolo verde live era ripasuto. Forse ai tavoli virtuali e’ un asso? Niente di tutto cio’. Ha perso, infatti, anche questa volta e dovra’, ovviamente, mantenere la parola e sottoporsi all’operazione. Sara’ una rinascita per lei…considerando che e’ stata protagonista di diversi piccoli scandali a sfondo sessuale, tra cui un famoso video hard. Forse la persona piu’ entusiasta di questa storia e’ il suo fidanzato che presto sposera’, il campione di football americano Doug Reinhardt. Qui sotto in un recente video mentre festeggia il suo trentesimo compleanno a Las Vegas.

FIPOL: pause e riposo settimanale

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 05-09-2011 | 0 Comments


La Federazione Italiana Poker On Line (la FIPOL) si fa sentire, forte com’e’, e lancia una proposta che potremmo definire storico nel nostro campo: raccogliere firme per far si’ che i pokeristi italiani trovino una piccola pausa settimanale e che trovino anche una sincronizzazione delle pause (di 5 minuti) sulle diverse poker room. Il problema sollevato dalla FIPOL sta nel fatto che oggi vi e’ un numero vertiginoso di players soprattutto nel corso dei tornei domenicali. Tali giocatori rimangono di fatto incatenati di fronte allo schermo del loro computer. La federazione dei giocatori di poker online italiana sta accumulando le firme per poi inoltrare le sue richieste all’AAMS; il giorno di riposo indicato dalla FIPOL e’ il lunedi. L’Italia del poker ha gia’ fatto scuola in tutto il mondo per quanto riguarda la regolamentazione del gioco poker online. Sara’ questa un’altra novita’ che verra’ imitata da altri Paesi in Europa?

PokerStars USA: altri guai

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 05-05-2011 | 0 Comments


I guai per PokerStars negli Stati Uniti sembrano non finire mai, anzi sembrano aggravarsi. Dopo che le autorita’ hanno confiscato il dominio del gigante del poker online, l’ex procuratore generale del Nevada Greg Brower ha chiesto di avviare un’inchiesta contro il fondatore della poker room, gia’ ricercato nell’operazione “Black Friday” per accuse pesanti come riciclaggio e violazione della legge anti-gambling online. Brower ha il sospetto che il findatore di PokerStars sia il finanziatore della legge “Assembly Bill 258” attraverso la quale nello stato del Nevada il poker online sarebbe legale. Si crede che egli abbia dato $270.000 a 68 politici candidati per le elezioni affinche’ velocizzassero la pratica per fare passare le legge pro-poker online in quello stato che ospita Las Vegas, la mecca del gambling. Si tratterebbe, quindi, di un’operazione di corruzione in salsa italiana, con una differenza, pero’: negli Stati Uniti un reato del genere e’ una cosa seria ed ora sia i politici coinvolti, sia il fondatore di Poker Stars rischiano un mare di guai. Il fondatore di Poker Stars farebbe bene a stare lontano dal suolo americano.