English

Poker online USA: scompare Absolute

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 05-05-2011 | 0 Comments


Sono state 11 le richieste d’arresto da parte dell’FBI nei confronti di esponenti delle maggiori poker room operanti in modo illegale negli Stati Uniti nel corso dell’operazione “Black Friday” che ha eliminato il poker su Internet negli US. Oggi la vittima piu’ importante, pero’, la Blanca Gaming: la compagnia che detiene i marchi Absolute Poker ed Ultimate Bet. Un colosso nel settore dei giochi online negli Stati Uniti. Bene, oggi la Blanca ha dichiarato bancarotta perche’ dopo il Black Friday, a causa del blocco di liquidita’, non puo’ piu’ fare fronte alle spese operative. Una decisione che ha influenzato tutti in modo negativo: il 95% dei dipendenti e’ stato licenziato su due piedi e – udite, udite – i giocatori che avevano soldi nei propri conti non potranno piu’ riceverli. Poverini! Cosa dire della Blanca Gaming? In effetti in articoli scorsi abbiamo suggerito di tenersi alla larga da questa societa’ che in passato e’ stata coinvolta nella truffa di poker online piu’ grande della storia, con un suo poker pro che utilizzando un software speciale e’ stato in grado di vedere le carte degli avversari e vincere sempre per milioni e milioni di dollari. Adesso questa doccia fredda. Solo tanto rammarico e rabbia. Queste vicende dimostrano ancora una volta quanto sia importante per un giocatore giocare a poker online su siti certificati dal governo e sicuri al 100%. Qualcuno puo’ lamentarsi delle restrizioni AAMS in Italia, ma alla fine i benefici sono sempre superiori.

EPT San Remo: l’Italia non vince

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 05-05-2011 | 0 Comments


Cominciamo subito col dire che e’ stato un ottimo EPT San Remo per l’Italia, con ben 6 italiani nelle prime 10 posizioni di quest’edizione. Le speranze di portare a casa il trofeo erano elevvate, considerando che al final table si sono presentati ben 4 italiani su otto giocatori totali, ed invece l’incredibile e’ avvenuto: i primi quattro eliminati al tavolo finale sono stati proprio i nostri connazionali. Peccato! Posizione piu’ importante per il bravissimo Francesco De Vivo che a corto di stack all’inizio del final table e’ stato in grado di risalire e fermarsi al quinto posto, buttato fuori dalla bella canadese Xuan Liu (in una foto di copertina). Bella e maledetta, dobbiamo dire, perche’ lei solo di italiani ne ha eliminati due con due all-in all’insegna della fortuna. A vincere alla fine e’ di nuovo un inglese: dopo Liv Boeree dell’anno scorso, questa volta e’ il turno di Rupert Elder che porta a casa ben 930.000 Euro. E’ stato un bell’EPT San Remo dove gli italiani si sono comportati bene, in particolare i talenti emergenti. Su molti forum e siti di poker italiani abbiamo letto commenti di delusione, ma noi siamo lieti che l’Italia del poker si sia fatta valere. E’ mancato solo quel pizzico di fortuna in piu’ per vincere. Qui sotto le prime dieci posizioni con i montepremi vinti:

1th. Rupert Elder, UK, € 930.000
2th. Max Heinzelmann, Germania, € 600.000
3th. Xuan Liu, Canada, € 360.000
4th. Max Lykov, Russia, Team PokerStars Pro, €290,000
5th. Francesco de Vivo, Italy, €220,000
6th. Massimiliano Manigrasso, Italy, €170,000
7th. Costantino Russo, Italy, €125,000
8th. Roberto Spada, Italy, €81,950
9th Luigi Pignataro, Italy, €50,000
10th. Antonino Venneri, Italy, €50,000

EPT San Remo: Final Table azzurro!

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 05-03-2011 | 0 Comments


Non era mai successo prima. Dopo sette edizioni il final table dell’EPT San Remo di oggi sara’ colorato d’azzurro. Ben quattro finalisti su otto, infatti, sono italiani. Era partita male questa manifestazione perche’ proprio nei primi giorni abbiamo perso la crema del poker Italia: Dario Minieri, Max Pescatori, e Luca Pagano subito fuori. Spazio, quindi, ad altri talenti italiani meno blasonati che alla fine si fanno valere e li vedremo al tavolo finale a difendere il tricolore. I quattro finalisti sono: Roberto Spada, Costantino Russo, Massimilano Manigrasso ed il bravo Francesco De Vivo, secondo in un’altra tappa dello European Poker Tour. Onore a questi quattro italiani che con questa performance avranno la possibilita’ di mettersi in mostra e magari coronare il loro sogno attraverso una bella sponsorizzazione per divenire poker pro. Qui sotto il tavolo finale con gli stack dei giocatori. Viva il poker Italia!

1) Rupert Elder (nella foto) 8.005.000;
2) Max Heinzelmann 7.885.000;
3) Roberto Spada 4.775.000
4) Costantino Russo 2.565.00
5) Massimiliano Manigrasso 2.000.000
6) Xuan Liu 1.740.000
7) Max Lykov 1.495.000
8) Francesco De Vivo 1.090.000

Gus Hansen le canta a Ziigmund

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 05-03-2011 | 0 Comments


Finalmente uno gliele canta. Tutti sanno che “Ziigmund” (nella foto) e’ una testa calda, un provocatore al tavolo verde e spesso diviene insopportabile. Questa volta a perdere la pazienza e’ il mito del cash game high stakes Gus Hansen, il famoso “Great Dane” che ieri lo ha affrontato ai tavoli di Full Tilt. Ziigmund si e’ imposto grazie a delle giocate pazzesche e porta via dalle tasche di Hansen $280.000. Il poker pro danese comunque rimane in testa alla classifica come il giocatore online piu’ vincente del 2011 fino ad oggi, con oltre $3 milioni vinti. Gus Hansen di Ziigmund dice: “Ma chi si crede di essere… John Wayne? Conosco Ziigmund, crede di poter giocare ai livelli più alti del poker contro chiunque, ma è evidente che non è così, basta guardare i suoi risultati”. Gus ha ragione e le sue parole sono una rivelazione perche’ subito dopo Hansen, Ziigmund comincia a sfidare chiunque trovi su Full Tilt e di soldi ne perde $460.000. Forse dovrebbe mettere la testa a posto.

Betsson-Gmatica: non se ne fa nulla

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 05-03-2011 | 0 Comments


E’ stata rilasciata oggi la notizia che il possibile accordo commerciale tra i giganti dei giochi online Betsson e Gmatica non si fara’ piu’. A tirarsi indietro sono stati gli svedesi che attraverso l’amministratore delegato Pontus Lindwall hanno affemato che per il momento preferiscono stare lontani dal mercato italiano perche’ non sono ancora partiti i nuovi giochi casino e la versione poker online cash game. Lindwall, comunque, dice che Betsson rimane sempre molto interessato al mercato degli online games in Italia ed appena tutto sara’ operativo a livello legale, Betsson aprira’ di nuovo le porte a Gmatica. Betsson potrebbe essere una bella notizia soprattutto per il poker online in Italia, visto che in Europa del Nord e’ una poker room molto rispettata ed apprezzata, tanto che il suo fatturato nell’ultimo anno e’ aumentato del 14%.

Il matrimonio del secolo arriva all’EPT

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 04-29-2011 | 0 Comments


Tra le tante emozioni di poker vissute oggi al Casino di San Remo, c’e’ stato anche un altro piccolo evento che ha coinvolto i players inglesi presenti e tutta la stampa d’ oltremanica (quotidiani, riviste specializzate, blogger di grossi forum di poker inglese): il matrimonio di William e Kate, di cui avrete sicuramente sentito parlare. Alcuni giocatori e giornalisti provenienti dall’Inghilterra hanno allietato la sala dove si stava disputando l’importante evento indossando maglie con lo stemma della famiglia reale, ed altri impersonificando i protagonisti, vestendo delle maschere. Anche all’interno del mondo del poker gli inglesi non rinunciano a mostrare il loro patriottismo ed attaccamento alla loro patria.

EPT San Remo Day2: mezza catastrofe

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 04-29-2011 | 0 Comments


Siamo giunti al Day2 dell’EPT di San Remo. La tappa italiana non ha eguagliato l’incredibile record dell’anno scorso, quando al Casino arrivarono 1240 players iscritti, 6 milioni di montepremi ed 1 milione e 250 mila al primo classificato, ma i numeri rimangono sempre stratosferici e per la seconda volta l’EPT di San Remo si conferma il torneo live piu’ ricco d’Europa. In questa edizione i giocatori registrati sono 987 con un montepremi di 4.786.000 di cui 930.000 destinati al vincitore finale. E adesso andiamo a vedere come sono andate le cose fino a questo momento. Purtroppo dobbiamo rivelare che quasi tutti i campionissimi italiani piu’ quotati sono stati gia’ eliminati: Dario Minieri, Filippo Candio, Alessio Isaia, Luca Pagano, Max Pescatori. Veramente un gran peccato vedere poker pro di questo tipo abbandonare l’EPT San Remo cosi’ presto. Ora il poker Italia e’ rappresentato da Salvatore Bonavena - ancora l’unico vincitore italiano di un EPT – i fratelli Gianluca e Alessandro Speranza, Gabriele Lepore, Luca Falaschi, Domenico Iannone, Carlo Rusconi, Andrea Benelli, Francesco Nguyen e l’ex partecipante del Grande Fratello Filippo Bisciglia, oggi un professionista di poker a tutti gli effetti. Il chip leader attuale e’ il pro olandese di Pokerstars Ruben Visser (nella foto) con 251 mila fiches, seguito dal libanese Nicholas Chouity con 233 mila. La partita e’ apertissima, perche’ vi sono ancora tantissimi talenti in gioco come l’americana Vanessa Selbst (la giocatrice piu’ forte del mondo) che dispone di quasi 200 mila chip, Carter Phillips, David Wamplew, Roberto Romanello (vincitore dell’EPT Praga), il campione del mondo Joe Cada, e Barry Grenstein che offre tutte le sue vincite in beneficenza. Se dovessero uscire gli italiani, tiferemmo per lui.

Poker online illegale: 41 arresti

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 04-28-2011 | 0 Comments


Come sempre vi ricordiamo di giocare a poker online solo su siti certificati dai Monopoli di Stato AAMS per evitare spiacevoli situazioni. In particolare vi raccomandiamo di non giocare mai in esercizi commerciali che dispongono di apparecchiature o computer preposti per il gioco Texas Holdem online e di casino games. Molte volte abbiamo denunciato brutte situazioni che hanno colpito appassionati di poker online che hanno voluto giocare su questi apparecchi e sono stati truffati. Purtroppo dobbiamo segnalare un altro fatto negativo questa volta accaduto a Macerata dove 41 persone hanno messo su un’attivita’ nelle province della citta’ che ha coinvolto bar e circoli privati. Si tratta di una vera e propria organizzazione dedita al gioco online illegale che attraverso un software il banco poteva giocare a carte scoperte e quindi decidere se puntare o fare fold a seconda della mano. La Guardia di Finanza ha sequestrato 160 personal camputer e 5 router. Da un calcolo balistico si’ e’ scoperto che l’organizzazione aveva anche evaso il fisco per 1,6 milioni di Euro. Giocate a poker online solo sui siti certificati dall’AAMS per non essere truffati!