Sembra che Patrik Antonius (nella foto) negli ultimi mesi sia diventato un po’ italiano. Lo vedemmo nel corso dell’EPT al casino di San Remo vestire una bella felpa con scritta “Italia” e quella sua scelta desto’ non poco scalpore. Per quale motivo uno come Antonius dovrebbe sfoggiare una felpa con la scritta “Italia” a caratteri cubitali? Conoscendo il personaggio, molto bravo a poker ed anche molto concentrato sui suoi interessi ed al denaro, capimmo subito che questo improvviso affetto verso il nostro Paese in realta’ nascondesse qualche altra cosa. Da premettere che Antonius da maggio scorso risiede in Europa, a Montecarlo, visto che non puo’ piu’ giocare a poker online dalla sua ex-residenza di Las Vegas in seguito agli eventi del Black Friday che resero illegale il Texas Hold’em online. E’ in Europa, quindi, che Antonius sta cercando di costruirsi una nuova vita professionale, ed e’ qui che sta cercando di sfruttare ogni situazione per generare profitti. Per quanto riguarda l’Italia, Patrik Antonius ha da pochissimo chiuso un accordo con la Bros Group, societa’ di management che cura anche l’immagine del grande poker pro italiano Fabrizio Baldassari, che e’ anche un grande amico del campione finlandese non solo ai tavoli high stakes del poker cash game. La Bros Group e’ anche manager della splendida Francesca Fioretti, altro volto noto nel mondo del poker Italia.
Per quanto riguarda il poker giocato, Patrik Antonius sara’ presente al casino di Portomaso il 30 novembre dove partecipera’ al freeroll organizzato dal sito poker italiano BetPro con montepremi garantito di 100.000 euro. Di nuovo, la sua presenza a Malta nasconde un altro fine, vale a dire la presentazione del film dedicato al gioco poker “Poker Generation” dove verra; affiancato da altri grandi campioni del poker on line come Dario Minieri e Luca Pagano.

Number of View :16