Number of View: 209


Phil Hellmuth iniziò la sua carriera puntando a diventare i lplayer più forte di tutti i tempi, e dopo 11 braccialetti delle WSOP e almeno altri 50 tornei vinti si può dire che al momento è il giocatore più vincente della storia di questo gioco.
Dopo essersi laureato a 24 anni all’università del Wisconsin nel 1989 partecipa alle WSOP e vince il suo primo titolo ed è il titolo più prestigioso quello del Main Event eliminando addirittura Johnny Chan che voleva il terzo titolo consecutivo per entrare nella leggenda. Al tempo era il più giovane giocatore ad avere mai vinto un titolo WSOP.
Non si è fatto mancare anche titoli in giro per l’Europa come il World’s Biggest 7 Card Stud in Austria o ancora il Lat Night Poker in U.K.. Nel 1996 fù addirittura votato miglior giocatore di tornei del mondo dagli altri giocatori, forse i lriconoscimento più importante. DOpo di questo la sua notorietà ebbe un impennata quando la EA e la Oakley lo vollero come testimonial, legando il loro marchio alla sua immagine, rendendolo così l’icona del poker.
Nel 2005 non si fà mancare la vittoria anche in un torneo di Heds up vincendo il Golden Nugget’s National Heads-Up Poker Tournament, battendo tutti i più forti specialisti di questa disciplina. Nel torneo c’erano star come: Paul Philips, Huck Seed, Antonio Esfandiari, Lyle Berman e il grande Men “The MAster” Nguyen, nell’ultima sfida dovette eliminare forse il miglior giocatore di Heads up del mondo, il matematico Chris Ferguson per vincere 500,000$.
E’ sesto nella storia dei vincitori della WSOP come premi in denaro con quasi 5 milioni di Dollari. Oltre a questo ha partecipato a 2 tavoli finali nel WPT, ha scritto addirittura 3 libri sul poker, partendo nel lontano 2003 con il primo “Play poker like the pros” che è divenuto subito best seller ovviamente, poi successivamente ha scritto “Bad beats and lucky draws” nel 2004 e ancora “Texas Hold’em” nell’anno successivo. E’ in lavorazione la sua autobiografia che si pensa avrò come titolo “Poker brat”.
Certamente Phil sà vendere la sua immagine al meglio, pur non essendo amato da gran parte dei giocatori e anche da gran parte del pubblico per i suoi comportamenti al tavolo da gioco. E’ lui comunque che gestisce il suo sito internet e la sua poker room, dove è possibile acquistare video per imparare a giocare a poker.
E’ in lavorazione anche un film sulla sua vita prodotto dalla casa cinematografica Beacon Pictures che infatti ha comprato i diritti della sua autobiografia, il titolo sarà “The Madison Kid”, oltre a questo è in procinto di presentare un reality show che si chiamerà “Winner take All”. Un uomo che certamente si dà da fare.
E’arrivato a premi per ben 57 volte nelle WSOP vincendo 11 titoli entrambi record, ormai sono 2 anni che non vince alle WSOP l’ultima vittoria risale al 2007, ormai gioca molto poco si dedica alla beneficienza e alle WSOP e ovviamente alla famiglia alla sua compagna e ai suoi 2 figli.

Share and Enjoy:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Blogosphere News
  • RSS
  • Technorati
  • Twitter
  • Wikio IT
Share