Number of View: 111


Finalmente possiamo parlare in modo positivo del poker live. Abbiamo piu’ volte mostrato il nostro disgusto nei confronti di una legislazione che ha reso di punto in bianco illegali i mitici centri di poker sparsi in tutta Italia che hanno fatto conoscere il gioco dappertutto nel nostro Paese prima che nascesse la prima poker room. I getsori di questi circoli non meritano questo trattamento da parte del governo che ha regolamentato il poker su Internet ma non vuole ancora decidersi di approvare una legge a favore del piu’ poker live. Ora, pero’, una speranza arriva dalla Puglia dove la “River Club” di Campomarino in provincia di Taranto gestita da Piero De Pascale e Antonio Malandrini. Il River Club e’ un rinomato lounge bar che dispone anche di una sala poker molto frequentata nella stagione estiva. I titolari si sono visti rifiutare l’autorizzazione dalla Questura ad organizzare tornei, nonostante il buy-in basso di 30 Euro ed i premi non in natura monetaria. I due non si danno per vinti e fanno ricorso al TAR che da’ loro ragione! I giudici, infatti, considerando il buy-in limitato hanno considerato il poker “gioco lecito”. Speriamo che presto la gioia di Piero ed Antonio dalla Puglia possa espandersi in tutta Italia e fare felici gli altri bravi gestori di circoli di poker live italiani…se lo meritano.

Share and Enjoy:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Blogosphere News
  • RSS
  • Technorati
  • Twitter
  • Wikio IT
Share