Number of View: 95


Vi abbiamo proposto le gesta piu’ belle dei grandi giocatori di poker online che hanno contraddistinto l’appena finito 2010. Ma nel 2010 ci sono stati anche degli errori tanto bestiali, quanto ridicoli nel mondo dei casino online e del poker. Ve ne indichiamo alcuni qui. Cominciamo con la promozione di BetFair Casino denominata “Happy Hour”. Con questa promozione i giocatori potevano ricevere un bonus illimitato dove ad essi fu solo richiesto di far roteare i loro bonus di oltre 10 volte prima di poter incassare. Per i giocatori appassionati di online casino questa fu una grande opportunita’, da non perdere assolutamente e cosi’ in migliaia cominciarono a giungere sul sito di Betfair per potere ottenere il bonus. A questo punto l’incredibile accade: la gestione del noto sito di poker casino ad un tratto si rende conto che l’offerta e’ troppo generosa e non permette ai giocatori di ottenere cio’ che e’ stato loro promesso. Ma non finisce qui: l’amministrazione di BetFair decide che i giocatori che hanno ricevuto il bonus debbono immediatamente restituire le vincite generate proprio attraverso l’utilizzo di quest’ultimo. Questo e’ davvero troppo. Una poker room e casino online come BetFair non puo’ comportarsi in questo modo. Ed infatti la reputazione di questo brand viene subito infangata dalle migliaia di post ed interventi su forum casino del mondo. Oltre alla perdita economica, quindi, BetFair ha dovuto anche sostenere la brutta figura planetaria. Un errore che ha dell’incredibile. Forse qualcuno del management avrebbe dovuto avere la dignita’ di dimettersi. Un’ltra situazione divertente e’ accaduta ad un giocatore di poker della Nuova Zelanda che per eliminare il suo problema legato al gioco d’azzardo decide di farsi estromettere di sua spontanea volonta’ da un casino locale che frequentava regolarmente. Dopo ben sei anni, una sera questo signore decide di trascorrere una serata in allegria al tavolo verde del casino. Non viene riconosciuto ed entra. Gioca a Caribbean Stud Poker e vince ben $60.000! E’ felicissimo, ovviamente. Si, ma la sua gioia dura molto poco. La sua identita’, infatti, viene scoperta (che strano…solo dopo che ha vinto) ed il casino non gli paga neppure un centesimo. Lui va in tribunale ed il processo e’ ancora in corso. Chiudiamo questo articolo con un’altra storia che ha del surreale. Il signor Scott Crespo ama il poker on line e gioca in alcuni mesi 700 mani. Si scontra con giocatori affermati e perde. Perde sempre. Allora crede di essere stato truffato e fa causa. Lo puo’ fare perche’ risiede nallo stato dell’Illinois negli Stati Uniti dove la legge permette ai giocatori di recarsi in tribunale se credono di essere stati imbrogliati. Sinceramente se su 700 mani di poker online non se ne vince neanche una, allora qualche dubbio ci viene: forse il signor Scott dovrebbe trovarsi un altro hobby. Pubblicheremo altre storie divertenti del mondo dei casino e del poker on line molto presto.

Share and Enjoy:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Blogosphere News
  • RSS
  • Technorati
  • Twitter
  • Wikio IT
Share