Gennaio nero per Ivey e Blom

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 01-22-2012 | 0 Comments


Il nome piu’ gettonato del poker on line di questo inizio di anno e’ stato Sander “Berndsen12″ Berndsen che ha vinto piu’ di un milione nel corso di una settimana. Purtroppo per lui negli ultimi sette giorni la sua performance e’ stata molto scarsa tanto che ha perso piu’ di mezzo milione di dollari. E’ ancora in attivo di circa $300.000.

La notizia piu’ eclatante di queste prime settimane dell’anno e’ che Phil Ivey (nella foto), che oggi gioca a poker online sui tavoli PS, ha perso piu’ di $100.000 e da quando ha attivato il suo conto con il nickname “RaiseOnce” ha perso poco piu’ di $300.000. E’ un po’ tutto in salita per lui da quel fatidico 15 aprile 2011, giorno del “Black Friday”, che ha portato alla chiusura della poker room Full Tilt.

Altra vittima illustre del 2012 e’ Viktor Blom, uno dei miti del poker on line. La settimana scorsa ha perso quasi $90.000, ma questo fa parte del suo modo di giocare.
Qui sotto i dieci piu’ perenti del 2012, fino a questo momento

1. Berndsen12: -$558k
2. long90110: -$150k
3. RaiseOnce: -$148k
4. Sauce123: -$124k
5. Isildur1: -$89k
6. arbiangiht: -$75k
7. oogee: -$71k
8. 1-ronnyr3: -$65k
9. venced0r: -$63k
10. Jackovski: -$56k

Europei dominano Sunday events

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 01-20-2012 | 0 Comments


Il 2012 parte benissimo per i giocatori di poker on line europei. Infatti, sono proprio i player europei ad aggiudicarsi i tornei piu’ ricchi, quelli organizzati dal sito poker Poker Stars. Stiamo parlando del “Sunday Million”, il “Warm-up” ed il “500″. Tutti e tre gli eventi hanno raggiunto il “guarantee” messo a disposizione dalla poker room ed hanno portato alla premiazione ben 1.727 player per $2,6 milioni.

Non abbiamo visto grandi nomi ai tavoli virtuali, ma questo e’ del tutto giustificabile. Molti sono ancora in “PCA mode”, allungando le vacanze nei Caraibi; altri, invece, sono impegnati nell’altro grande evento di poker live “Aussie Millions”. E allora spazio ai giocatori meno conosciuti!

Il Sunday Million ha attirato 7.379 giocatori con un pot di quasi $2 milioni. Dopo ben 12 ore di gioco intenso, all’heads-up sono giunti il giocatore olandese “Ticiz” ed il tedesco “Roosi88″. Nonostante il giovanissimo Roosi88 partisse in gran vantaggio (aveva il 50% di chip in piu’), alla fine lo stile di gioco di Ticiz, molto aggressivo, ha avuto la meglio. Da notare che al quinto posto e’ giunto “UH Big Tex” che ricordiamo perche’ nel 2008 vinse quest’evento e domenica scorsa ha quasi ripetuto quell’impresa, portando a casa $60.000. Comunque, complimenti ai giocatori europei che continuano a dettare legge negli eventi internazionali da diversi mesi. Molti dicono che e’ causa dell’impossibilita’ di potere giocare a poker online negli Stati Uniti che riescono a vincere di piu’. Sara’ cosi’, ma siamo dell’opinione che i player europei oggi non siano inferiori a nessuno. Qui sotto i primi nove del Sunday Million

1st: Ticiz (Netherlands) $200.960
Secondo: roosi88 (Germania) $183.298
Terzo: nordlending (Norvegia) $118.064
4th: Stunts25 (Brasile) $78.217
5th: UH Big Tex (Messico) $60.507
6th: insanocut (Canada) $45.749
7th: BlackMisi (Ungheria) $31.729
8th: Freund Nase (Germania) $17.709
Nono: GM_VALTER (Brasile) $11,437.45

PokerStars Sunday Warm-Up

Il “Sunday Warm-Up” con buy-in da $215 ha visto una partecipazione di 3.675 giocatori con un montepremi di $734.000 che ha portato nelle tasche del primo classificato ben $115.000. A vincerlo il giocatore russo “MikiOpasniy” che si e’ imposto in heads-up contro il player spagnolo “FinancialPOK” che vince $85.878.
Bello l’heads-up finale con il russo che vince 17 delle 20 mani finali per battere lo spagnolo. La mano decisiva e’ un AT contro A9 di MikiOpasniy. Sul flop un 9 da’ la vittoria al russo. Qui sotto i primi nove e relativi premi:

1st place: MikiOpasniy (Russia) $115,238
Secondo: FinancialPOK (Spagna) $85,878
Terzo: LiroLa (Brasile) $60,555
Quarto: DelarPNZ (Russia) $42,205
Quinto: Dick_Fosbury (Canada) $31,195
6th place: PIUlimeira (Brasile) $23,855
7th place: KVB59 (Russia) $16,515
8th place: PatrickCs (Romania) $9,175
Nono: ZISIMO7 (Grecia) $5,872

Il Sunday 500

Per concludere, il “Sunday 500″ con buy-in di $500 ha visto la partecipazione di 812 giocatori. Dopo circa 12 ore, ad imporsi e’ stato il bravo bulgaro “PSMozak” che porta a casa $73.000.

Complimenti ai player del gioco poker online d’Europa.

Galfond vince $378k nel weekend

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 01-19-2012 | 0 Comments


Uno dei miti del poker on line, Phil Galfond comincia l’anno alla grande, vincendo in pochi giorni quasi $400.000. Il campione americano proveniente dallo stato del Maryland ha distrutto un altro poker pro olandese Sander Berndsen che gioca a poker con il nickname “Berndsen12″. L’olandese, prima di trovare sulla sua strada Galfond, aveva vinto un ammontare incredibile: $630.000 la settimana scorsa. Galfond ha accumulato i $378.000 giocando 2.460 mani.

All’inizio dlla sfida, i due campioni si sono affrontati sui tavoli da $100/$200. Ad un certo punto, nonostante le mani perse, l’olandese convince Galfond a giocare sui tavoli da $200/$400. Nemmeno qui, pero’, la musica e’ cambiata: Galfond continuava a dominare e lo ha fatto fino a quando l’olandese l’olandese ha deciso di arrendersi ed andare via.

Da non credere, poi, e’ stata la decisione di Berndsen12 il quale, nonostante la batosta ricevuta, invece di andare a dormire continua a grindare e tra i tanti possibili avversari, sfida nientepopodimeno che “Isildur1″, altro genio del gioco poker online. Questa volta, pero’, il suo coraggio viene premiato: vince contro il pro svedese e riduce le sue perdite.

Complimenti a Galfond per questa incredibile performance ai tavoli poker cash game online.
A proposito, se conoscete un po’ d’inglese andate a vedere l’intervista qui sotto dove rivela alcuni segreti del poker e la sua strategia:

Nathan Williams, il re dei small-stakes

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 01-19-2012 | 0 Comments


Nathan Williams (nella foto), che nel poker on line gioca con il nickname “Blackrain79″, e’ conosciuto in Nord America come il re dei tornei small-stakes Texas Holdem No-Limit. Questo perche’ e’ stato in grado di vincere il numero piu’ alto di mani in questa specialita’ nella storia del gioco poker. Oggi Nathan, ragazzo di appena 24 anni che vive a Vancouver (Canada), e’ uno dei piu’ stimati coach di poker online ed ha scritto anche un libro che e’ divenuto un must per tutti i nuovi giocatori particolarmente interessati agli small stakes. Il libro si intitola: “Crushing the Microstakes”.

Ma chi e’ Nathan Williams? Nathan e’ un grande appassionato di poker che dopo tanta esperienza ha capito che il suo forte erano i tornei micro-stakes offerti dai diversi siti poker. Ha cominciato a giocare su Party Poker partendo da un bankroll di appena $60 ottenuti vendendo le chip accumulate nelle partite in versione “fun”, senza puntare soldi veri. Dopo i primi buoni risultati su Party, decide che e’ giunto il momento di cambiare sito poker e provare PokerStars, la poker room piu’ grande del mondo. Gioca a poker anche per 10 ore al giorno ed alla fine arriva a toccare un numero di mani giocate incredibile: un milione e mezzo. Da $60 il suo bankroll raggiunge i $30.000. E’ cosi’ che vive oggi questo ragazzo: il poker on line e’ il suo mondo. Impegnatissimo, deve giostrare le tante partite, il lavoro di coach sul sito www.dragthebar.com, e la realizzazione di libri tecnici.

Cosa aspettarsi dal libro “Crushing the Microstakes”?

Il libro descrive nei dettagli tutte le strategie e mosse che hanno reso vincente e famoso Nathan. Il libro e’ dedicato, come gia’ detto, agli appassionati di Texas Holdem online che vogliono concentrarsi sui tornei micro-stakes. I giocatori piu’ esperti, specialmente quelli che giocano i cash game, sicuramente rideranno alla lettura di questo libro, ma questo e’ normale. C’e’ una differenza abissale tra gli short-stake ed i tornei con buy-in elevati. Cambia completamente lo stile di gioco e la strategia. Apprendere i fondamentali per divenire un campione negli short stakes direttamente da lui e’ una decisione molto saggia, perche’ lui e’ il re di questa specialita’. Un consiglio molto interessante che offre ai suoi estimatori e’ quello di concentrarsi in una nicchia che spesso i giochi poker offrono. I tornei short stakes rappresentano una di queste nicchie.

Consigliamo specialmente ai novizi di leggere il libro di Nathan, perche’ lo abbiamo seguito sul suo sito e da coach s’impegna molto a fare capire le strategie in modo semplice a chi si avvicina al gioco poker online.

Sito WPT di nuovo accessibile

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 01-18-2012 | 0 Comments


I giocatori di poker online piu’ attenti avranno notato che da diversi mesi il sito del World Poker Tour (WPT) e’ oscurato. Una decisione alquanto bizzarra da parte dei monopoli AAMS, visto che il sito semplicemente indicava le date degli eventi live del famoso circuito di poker che organizza tappe in tutto il mondo. Un semplice sito di poker informativo, nulla piu’. Non si puo’, infatti, giocare a poker online dal sito del World Poker Tour. Cos’e’ successo, allora? Molti credono che ad indispettire i bravi funzionari AAMS sia stato il fatto che mesi fa il WPT veniva sponsorizzato da una poker room “.COM”.

Oggi, invece, tutto e’ stato risolto. Il sito e’ di nuovo accessibile. Molto probabilmente l’AAMS ha accolto in maniera positive i richiami del Casino di Venezia dove fara’ tappa il mitico World Poker Tour dal 6 al 10 febbraio. Fa piacere notare che l’AAMS risponde in maniera corretta e giusta quando gli operatori mostrano all’agenzia di non stare facendo nulla di male. Quella di AAMS e’ una politica “zero tolerance” dal volto umano.

55 anni a Ira Rubin?

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 01-18-2012 | 0 Comments


Vi ricordate il nome di Ira Rubin? Molto probabilmente no. E’ salito ai disonori della cronaca durante l’inchiesta “Black Friday”, l’operazione che porto’ alla chiusura delle maggiori poker room americane Full Tilt, Poker Stars ed Absolute Poker.

Rubin era il direttore di una societa’ finanziaria che gestiva, illegalmente, le transazioni finanziarie dei siti poker. Ha guadagnato milioni e milioni di dollari operando in questa maniera, credendo che non sarebbe mai stato beccato. Invece il suo sogno finisce quando l’FBI prende tutte le informazioni sul suo conto, aiutati anche da una talpa, e spicca un mandato di cattura nei suoi confronti. Rubin, pero’, intelligentemente aveva lasciato gli Stati Uniti gia’ nel 2008 per trasferirsi nella piu’ pacifica Costa Rica, lontano da occhi indiscreti e dalle autorita’. Scoperto, decide di lasciare il Costa Rica e si rifugia in Guatemala. Molto probabilmente voleva raggiungere un Paese che non consente l’estradizione negli Stati Uniti. C’ha provato, gli e’ andata male.

Oggi la bella vita per Ira Rubin e’ finita. Si trova in una cella di New York dove aspetta di essere processato a maggio. I reati contestatigli sono: frode bancaria, riciclaggio di denaro sporco, e frode telematica. In Italia per questi reati se la sarebbe cavata con poco, in America non si scherza: rischia di finire la sua vita dietro le sbarre, con 55 anni da scontare.

Titan Poker rinuncia alla Francia

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 01-17-2012 | 0 Comments


La poker room Titan Poker e’ la prestigiosa vittima del mercato francese, largamente influenzato dalle azioni governative messe in atto quando la Francia ha deciso di seguire il modello del poker italiano e legalizzare il poker on line. Sebbene oggi i giocatori francesi appassionati di Texas Holdem online siano protetti a livello legale, il problema e’ che il governo - attraverso l’agenzia Arjel che regola il gioco online, il corrispettivo dei nostri monopoli AAMS - ha creato un sistema fiscale diretto ai casino on line ed ai siti poker davvero poco conveniente, sia per i player, sia per gli operatori dell’online gaming. Sono solo tre, fino adesso, le poker room che si possono permettere di operare in Francia lanciando campagne marketing di una certa portata, vale a dire Poker Stars, un sito di poker governativo (Winamax) ed Everest Poker.

Il mercato francese, quindi, puo’ essere definito come un quasi monopolio. Titan Poker non e’ il primo sito poker a dovere abbandonare questo mercato in quanto non piu’ fruttuoso e difficilmente gestibile.
Speriamo che una situazione del genere non si verifichi nel poker Italia perche’ puo’ solo fare male agli appassionati del Texas Holdem i quali si troveranno a scegliere in modo molto limitato.

Candio vince anche online

Posted by Administrator | Posted in Varie | Posted on 01-17-2012 | 0 Comments


Ma quant’e’ bravo Candio! In pochi mesi riesce a vincere ben tre side event in eventi del poker Italia importanti. L’orgoglio del gioco poker italiano che ricorderemo sempre per quel suo quarto posto al main event WSOP di due anni fa e’ bravissimo nel poker live, ma non dobbiamo dimenticare che anche lui, come tanti altri campioni, e’ un prodotto del poker online, ed anche quando gioca a poker su Internet macina risultati importanti. L’ultimo lo ha realizzato proprio ieri sera vincendo il torneo “Mezzanotte di fuoco” spazzando via i 178 giocatori iscritti e portando a casa 4.000 euro. Vittoria che conferma il suo stato di grazia. Candio, volto della poker room Scommesse Italia, sembra molto stimolato, e gran parte di questo suo stato d’animo deriva dal fatto che ora si trova a gestire un suo sito poker, la Candio’s Room, messogli a disposizione proprio da Scommesse Italia.

© 2008- 2012 PokerOnlineItalia.com. PokerOnlineItalia.com - Privacy Policy - Contatti - Disclaimer - Google.it